Sab. Mag 18th, 2024

Come promesso, eccoci a Dubai.

Dove vive la “dott.ssa Justyna Kwasniewicz“.

Di Katowice, e ben apparenti 26mila e rotti follower sul suo profilo Facebook dal quale li delizia quotidianamente di dirette.

Justyna ha una preparazione omnicomprensiva e talmente vasta che non si capisce come mai non le abbiano ancora dato il Nobel e la conosciamo solo quattro appassionati di fuffa web ed io.

Infatti, stando al suo sito medicoolistico.it (su cui torneremo un sacco di volte), Justyna è:

  1. Medico olistico con 20 anni di esperienza (20 anni! avrà iniziato a 15 mi sa)

  2. Ricercatrice indipendente (sia mai, indipendente, ovvio, fuori dal sistemah) in campo delle Scienze della Salute (“in campo delle Scienze della Salute”: che non vuol dire una beneamata ma fa la sua bella impressione)

  3. Specialista in Medicina Alternativa e Naturale

  4. Medico igienista (quindi oltre che olistico pure igienista)

  5. Esperta in digiunoterapia

  6. Nutrizionista (spè, inizio a perdermi… dunque, medico olistico, poi medico igienista, adesso anche nutrizionista) accreditata CTAA

  7. Personal trainer certificata AICS (avrà fatto anche l’ISEF?)

  8. Istruttrice fitness per il dimagrimento con certificato CPD (sti certificati poi li vediamo tutti uno per uno eh);

  9. Istruttrice yoga e pilates certificata da parte di Fab Academy (n’altro certificato!) con sede in California, USA;

  10. Operatrice in discipline olistiche e bio naturali, iscritta a CSEN e SIAF (toh, guarda chi si rivede, il SIAF a cui pure Christine Buettner, la psicologa che fa il pendolino e non si sa quando e dove si sia laureata in Psicologia, diceva di essere iscritta) italiana nazionale

  11. Autrice internazionale (ma ci mancherebbe, internazionale assolutamente) di libri su salute, nutrizione ed un sano stile di vita.

Allora, andiamo con ordine…

Le qualifiche di Justyna: che non si trovano e paiono proprio inventate di sana pianta.

Siccome la University of Health Sciences in cui afferma di aver studiato sta in Cambogia

                                                ho preferito concentrarmi su alcuni degli altri certificati/attestati/autorizzazioni che la “dottoressa” sostiene di possedere.

  • Al punto 6 avevamo “Nutrizionista accreditata CTAA“.

La CTAA è una società di servizi, chiamiamola così, con sede in UK: loro si definiscono “società di accreditamento indipendente”. Anzi, copincollo dal loro sito:Qui a CTAA offriamo al professionista un portale per le compagnie assicurative di tutto il mondo per le pratiche pubbliche riconosciute. Ciò significa che puoi prendere il tuo certificato accreditato e lavorare come professionista in qualsiasi paese elencato con i nostri partner assicurati raccomandati”.

A noi, ora come ora, non interessa stabilire quanto e se la CTAA sia una roba seria. Probabilmente nel settore è considerata tale, visto che Justyna ci tiene a far sapere di essere accreditata con loro.

Peccato però che, se la cerchi nel loro registro dei professionisti, JUSTYNA, a differenza di quanto afferma, NON C’È.

  • Al punto 7 c’è “Personal trainer certificata AICS”

Ora… l’AICS è, come molti sapranno, l’Associazione Italiana Cultura e Sport, un ente di Promozione Sportiva riconosciuto dal CONI.

Voglio dire, non è che rilasci “certificazioni”, come sostiene Justyna la quale vanta di averne una. Al limite, come a tutte le associazioni, ci si può iscrivere: anzi “affiliare”. Ma, come spiega benissimo l’AICS stesso nella sezione “affiliati”, chiunque può affiliarsi: anche i singoli cittadini. Pure quelli obesi e con la terza elementare. Così, per simpatia, perché gli va di donare alla causa dello sport: una “certificazione” è un’altra cosa e non te la dà l’AICS.

  • Punto 8, “Istruttrice fitness per il dimagrimento con certificato CPD”.

Oooh, qui si entra nel campo in cui ci addentreremo meglio nella prossima puntata.

La CPD è un’altra società di servizi, sempre britannica, la quale fornisce l’accreditamento non per svolgere la professione di medico olistico, nutrizionista et affini, ma per insegnare a fare il medico olistico, nutrizionista et affini. E quindi anche per fare l’istruttore fitness.

E siccome Justyna di corsi ne vende parecchi (ripeto, sarà argomento della prossima puntata, in cui si aprirà un mondo altrettanto meraviglioso), ecco che il certificato CPD le serve. 

O meglio… le servirebbe. Visto che anche qui, se la si cerca… NISBA. ZERO RISULTATI: fra i corsi, fra i fornitori di corsi, negli eventi. NULLA. Il vuoto pneumatico.

  • Punto 9, “Istruttrice yoga e pilates certificata da parte di Fab Academy con sede in California, USA.

Qui ammetto che mi è venuto un po’ da ridere e non ci ho perso granché tempo.

Escludendo infatti che con “FAB” Justyna intendesse la Football Academy (parlava di yoga e pilates, non ce li vedo a fare yoga i giocatori di football, né tantomeno a rilasciare certificazioni in materia)

l’unica altra cosa che mi restava è una “FAB Academy” la quale, anch’essa, è una sorta di scuola privata che rilascia diplomi un po’ per la qualunque.

Però Justyna dice “Fab Academy con sede in California“: e, a meno che la California non l’abbiano spostata ad Est, io di sedi Fab Academy in California non ne ho viste.

  • punto 9 finale, “Operatrice in discipline olistiche e bio naturali, iscritta a CSEN e SIAF”

Che cos’è il CSEN? Centro Sportivo Educativo Nazionale: tipo l’AICS, insomma. E gode pure della benedizione del CONI e del MIUR, un tempo noto come Ministero della Pubblica Istruzione.

Dice “e che c’entra il CSEN con tutta sta fuffa?”.

C’entra.

Perché ha una sezione, con tanto di registro, per le “discipline bionaturali(tocca campare anche a loro).

Ecco perché Justyna, che tutto sto mondo dimostra di conoscerlo bene, lo cita.

Solo che, manco a dirlo, nemmeno nel registro degli operatori di discipline bionaturali del CSEN c’è Justyna. A contrario di quanto afferma nel suo sito.

A questo punto vogliamo metterci a fare la ricerca pure sul SIAF (e per chi non sapesse cos’è il SIAF invito a leggere questo articolo precedente)?

“Cerca iscritti” sul SIAF

Niente, NO DATA TO DISPLAY.

Conclusione.

Conclusione Justyna Kwasniewcz pare proprio che racconti palle. 

Afferma di essere iscritta qua, essere iscritta là, avere questa certificazione e quell’altra, ma andando a verificare punto per punto NULLA DI QUEL CHE AFFERMA PARE ESSER VERO.

E questo sarebbe poi il minimo dei problemi: se non fosse che su queste palle che sembra proprio raccontare ci sta costruendo un business. Con l’ausilio di altrettanti siti decisamente poco limpidi, e di altrettanti testimonial suoi pari.

Ma questo lo vedremo nella prossima puntata.

 

Di L'opinionista scalza

Scrivo perchè telefonare è troppo faticoso.

15 pensiero su “La dott.ssa Justyna Kwasniewicz: medico olistico, igienista, nutrizionista a Dubai.”
  1. Vi state affidando troppo ai registri online.
    Io nel 2015 mi sono diplomata come ODB con tanto di registrazione al CONI, ho la tessera con tanto di matricola, ma andando a cercare non ci sono.
    Non sono una paladina di Justyna, la seguo come puro intrattenimento perché la trovo brillante e divertente, ma qui si rasenta la follia, impiegare tutte queste energie per tentare di sbugiardare una persona che neanche conosci.
    Ogni tanto si dovrebbe ricordare un vecchio detto… Vivi e lascia vivere.
    Di cosa hai paura?
    Che le persone inizino a mangiare… La frutta?
    O che qualche idiota compri del pollo crudo al supermercato, solo perché l’ha fatto lei?
    :’D

    1. A me invece sembri proprio una paladina di Justyna, che prova pateticamente a difenderla.

      Dunque, tu dici “Vi state affidando troppo ai registri on line”…
      Ti faccio presente che:
      1. se non si dovesse affidarsi ai registri on-line allora non dovremmo fidarci nemmeno dell’Albo degli Avvocati, di quello dell’Ordine dei Medici, degli Psicologi, dei Giornalisti, tutti presenti on-line per riconoscere un truffatore da un vero professionista.
      È a questo che servono gli albi, ed è per questo che sono stati messi online.
      2. Di verifiche ne sono state fatte su SEI, dico SEI “albi”, vale a dire TUTTI quelli che cita Justyna. E lei non c’è su NESSUNO. Sei su sei è una bella statistica: più probabile che Justyna racconti palle piuttosto che TUTTI E SEI gli albi in questione siano inaffidabili.

      Ma veniamo a quel “vivi e lascia vivere”.
      Eh no ciccia cara: la cara Justyna, che tu trovi tanto “brillante e divertente”, nella migliore delle ipotesi sta prendendo in giro chi la segue. Nella peggiore sta addirittura commettendo un REATO.
      E sai come si chiama quando, di fronte ad una che sta denunciando pubblicamente un reato, si risponde “vivi e lascia vivere”?
      Si chiama “omertà”. Si chiama “fatti i cazzi tuoi”. Si chiama complicità, connivenza. Si chiama inciviltà.
      Si chiama essere dalla parte di chi truffa, inganna e delinque.
      Tu evidentemente sei dalla parte di chi truffa, inganna e delinque, ed anzi ammiri chi si comporta così.
      Io no.

      Io i “cazzi miei” non me li faccio: e non sarai certo tu a farmi cambiare idea.

      1. Penso che se devi cercare un fuffaguru che può veramente fare qualcosa di male, dovresti andare a cercare finti psicologi che lucrano sulle persone in depressione, lì si può andare davvero a nuocere sulla salute o peggio, mettere a rischio la vita delle persone.
        Justyna non sta in sala operatoria ad esercitare, si fa chiamare MEDICO OLISTICO, non dottore in medicina, io stessa sono una terapista olistica riconosciuta dal Coni, potrei usare il termine di dottoressa, a chi nuocerei?
        Se sui miei canali social scegliessi di farmi chiamare così – a meno che appunto non andassi in ospedale o mettessi su una clinica?
        Justyna ti consiglia diete, in un canale dove parla per lo più di vita privata, quindi si ribadisco che in questo caso il vivi e lascia vivere sarebbe appropriato e se hai così voglia di giustizia, forse usarla a favore di chi realmente può fare del male al prossimo.
        Tiktok è pieno di canali SERI che SERIAMENTE vendono corsi che parlano di malattie mentali, da persone che NON SONO ISCRITTE ALL’ALBO.
        E potrei fare anche diversi nomi, di gente che ha a propria volta pubblicato libri IN LIBRERIA dove si parla di SALUTE MENTALE e si ha la presunzione di poter esercitare una professione delicata quanto quella del terapista di salute mentale/psicologo.
        Direi che i corsi di Justyna, con certificazioni che non hanno alcun tipo di valore, sono di tutt’altro livello.
        E se qualche scemo l’ha comprato arricchendo le sue tasche, bèh, problemi loro, l’importante è che lei paghi le tasse.
        Se abbiamo una visione diversa ovviamente è più che normale, io argomento le mie, come tu le tue, alla fine non nessuna delle due deve prenderla fin troppo sul personale, siamo nei social show e la vita reale con i suoi problemi è ben altra.

        1. Guarda, che il tuo commento non fosse arrivato semplicemente perché trovi sta tizia “brillante e divertente”, ma perché eri direttamente coinvolta in quel mondo, s’era capito anche senza che lo precisassi.
          Detto ciò iniziamo a mettere i puntini sulle i: a meno che tu non abbia ANCHE una laurea in Medicina e Chirurgia, neanche tu sei un “medico” olistico. Al massimo un “operatore” olistico (massaggiatore direi, a giudicare dall’indirizzo mail da cui mi scrivi).
          E no, non potresti neanche farti chiamare “dottoressa”: “dottore” è un laureato, e non solo quindi faresti del male, ma commetteresti un reato di abuso della professione e del titolo.
          Mi sa che o sei un po’ ignorante in materia o fai finta di esserlo.

          Quanto a tutto il pippone benaltrista e populista che hai scritto, il riassunto qual è?
          Che non importa SE uno inganna, millanta ed evade, ma QUANTO?
          No perché ti faccio presente (forse non hai letto il secondo articolo) che la signorina vende corsi online che chiama “diploma” e “certificazione”: e non so se hai presente la truffa che ciò costituisce. Oltre al danno che può creare avere in giro gente convinta di essere “diplomata” e “certificata”.
          Ti faccio presente che la signorina, almeno in Italia, risulta priva di Partita Iva (che spero invece tu abbia): quindi qualunque cosa venda, la vende in nero.
          Ti faccio ancora presente, se proprio di gravità del potenziale danno vogliamo parlare, che nel suo sito dichiara di poter fornire consulenze in tema di alimentazione di lattanti e bambini.

          Se i miei calcoli sono corretti già solo dai corsi di “diploma” e “certificazione” ha ricavato qualcosa intorno alle 20mila sterline.

          Ma magari per te non è abbastanza, finché non ammazza nessuno è solo una simpatica furbacchiona da ammirare.
          O addirittura una collega ingiustamente perseguitata.

        2. Si ma ti rendi conto che lei propone diete quando NON HA ASSOLUTAMENTE COMPETENZE PER FARLO??? Solo i medici o biologi nutrizionisti possono consigliare delle diete. E’ come se io, che ho seguito un corso di cucina, e che sono vegana, mi mettessi a vendere delle diete vegane a persone che hanno problemi anche seri di diabete o tiroide. Ma ci rendiamo conto della gravità? L’alimentazione è importantissima, tanto quanto un intervento chirurgico, perchè può far venire seri problemi. Credi davvero che sia salutare mangiare soltanto frutta??? Tutte le altre proteine, molecole, grassi ecc che servono al corpo umano dove le prendi? Lo sai che la frutta non contiene il ferro sufficiente per far star bene una persona? Lo sai che l’uomo ha scoperto il fuoco per un motivo ben preciso, perchè abbatte i batteri nella carne e quindi NON VA BENE mangiare il pollo crudo??? Io sono intelligente quindi non mi faccio abbindolare, ma ci sono tante persone ignoranti che si affidano a questa qua solo perchè è online e costa magari “poco”, il che nemmeno è vero.

          1. Ah, me ne rendo conto sì. Però io oltre che scrivere un articolo non posso farci nulla, sono le autorità che ad una certa dovrebbero intervenire. Ma di solito lo fanno solo quando ci scappa il morto.

  2. Grazie Scalza, per i tuoi post che mi hanno fatto scoprire in modo semplice, tanti fatti che non conoscevo. Ci sono persone come Justina (Annabella, Silvia Serena…) che stanno facendo soldi, proponendo cure e/o rimedi, anche indirettamente, che possono seriamente mettere in pericolo la salute delle persone.
    Se io fossi un VERO medico, tradizionale o alternativo (riconosciuto), avrei bisogno di fare video per mediamente 2 ore al giorno? No!
    Certo non darei risposte in una chat live su problemi di salute, senza conoscere la persona.

    Preferisco leggere un articolo ben fatto, e del quale mi resterà qualcosa, come quelli della Scalza, che guardare lunghe e futili live che si potrebbero riassumere in 2 minuti di lettura. Anche meno, con certi personaggi.

  3. Inoltre non è un medico e non è una dottoressa. Se qualcuno glielo fa notare nella sezione commenti sotto ai suoi video, risponde “che palle” anziché mostrare un certificato di laurea in medicina che ovviamente non ha. Millanta altresì di assegnare ai suoi clienti diplomi di esperto in medicina olistica: manca solo che si metta a vendere la fontana di Trevi on line.

  4. International Healt Science University (HSU) è la scuola Igienista di Imola, dove insegna anche Valdo Vaccaro, uno degli Igienisti attuali più conosciuti, quindi, le informazioni che ha diffuso, non sono corrette.

    1. Io non ho diffuso informazioni scorrette: il link che la sig.ra Justyna ha sul suo profilo Facebook conduce esattamente alla Health Science University della Cambogia: se Justyna sbaglia i link e non sa manco dove ha studiato non è colpa mia.

      Quanto a Vaccaro…

      Stiamo parlando dello stesso Vaccaro che scrive queste vaccate, riportate dal medico sospeso Petrella, inquisito per omicidio e noto per essere stato parte attiva di un’organizzazione che si spacciava per stato dell’Antartide, in cui si invitava la gente a depositare i propri risparmi?
      Queste le dichiarazioni del tuo “massimo igienista”: dichiarazioni a cui non aggiungo aggettivi se non “vergognose”.

      Valdo Vaccaro scrive:
      “✍️Il tumore, qualunque esso sia,
      qualunque sia il posto corporale nel quale esso si sviluppa,
      e qualunque sia il nome che l’oncologia gli dà,

      non va toccato in quanto rispecchia -al pari peraltro di tutte le altre cosiddette malattie- un percorso curativo di auto-guarigione.

      Il cosiddetto male non è che un prezioso campanello d’allarme, un avvertimento della Natura per informarci che i residui accumulati nell’organismo hanno superato il livello di guardia, il limite di tolleranza ai veleni.

      Il nostro dovere a quel punto non è di toccare tale segnale ma quello di aiutare la natura con mezzi innocenti a mandar fuori tali scorie acide.

      Siamo stati concepiti e costruiti con affetto e intelligenza infinita da un Creatore che ci ha dotati di un formidabile sistema emuntorio-escretivo formato da polmoni, fegato, bile, pancreas, milza, intestino, reni e pelle.

      Medico e bisturi non fanno parte del piano operativo stabilito.

      Chi toglie un tumore o effettua una raschiatura non fa altro che menomare il corpo, non fa altro che creare le basi per una nuova ricrescita.

      Il bisturi non può in alcun modo rimuovere le radici del male, ovvero il fattore causante.

      L’operazione aspettativa, per quanto condotta con perizia e genialità, non impedirà la recidiva, e i dolori saranno molto più intensi rispetto al prima dell’intervento.

      Un chirurgo non porterà mai la guarigione, essendo la sua una mutilazione brutale e priva di reale intelligenza.

      L’abilità chirurgica serve assai poco.
      Laddove passa il bisturi, il radium, i raggi X, è letteralmente impossibile arrivare alla guarigione.

      Le stesse statistiche mediche confermano che gli operati hanno una sopravvivenza media di 3 anni, mentre chi non ricorre ad alcun trattamento chirurgico vive in media 4 volte di più.”
      Da tesina di Valdo Vaccaro

  5. grazie, gentile Scalza: anche io avrei voluto dare uno sguardo a tutte le “certificazioni” dell’ineffabile Dottoressa ma sono pigro e fancazzista, sicché ho approfittato biecamente del tuo lavoro. vorrei però aggiungere che, spulciando svogliatamente il suo profilo, ho scoperto che è sposata dal 16 novembre u.s. con tale Tufail Mahter; spulciando altrettanto svogliatamente il di lui profilo, mi punge vaghezza che anche questo matrimonio sia fasullo. insomma, la nostra Dottoressa non riesce a vivere senza raccontare cazzate!
    un caro abbraccio da Cagliari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *