Gennaio 26, 2022

Da Rossella Fidanza alla massoneria: passando per un social vicino a Casa Pound.

6 min read

Foto Wikipedia

In questo pezzo partirò da una gentile signora, per poi ritornare al punto di partenza, e cioè ai ben quattro articoli precedenti (il cui sunto si trova nell’ultimo): finendo dritta dritta nella Massoneria.

La gentile signora si chiama Rossella Fidanza.

L’avevo già incrociata tempo fa, la Fidanza, ai tempi di questo articolo di febbraio 2021 che s’intitolava “Fascismi sommersi: da Nonna Maura a Sfero”.

Sfero.

Sfero è un social network del sottobosco web, fondato da un tale Matteo Brandi: uno che scrive articoli su Il Primato nazionale, la testata giornalistica di Casa Pound. Qui ritratto in un post nel quale si lamenta per la chiusura della pagina FB della testata il 6 aprile scorso.

E però, forse forse, qualche giustificato motivo per chiuderla c’era… (articolo di gayburg.com che consiglio caldamente per farsi un’idea più dettagliata).

E così Matteo Brandi, deluso e scandalizzato, ha fondato il suo social: dove però, con buona pace delle sue lamentele sulla mancanza di democrazia, se non hai almeno 2000 follower e non ti piazzi fra i primi 20 devi pagare per esprimere la tua opinione.

E su Sfero si è buttata un sacco di gente: dal farmacista Montanari che ne approfitta per fare anche un po’ di pubblicità ai suoi prodotti fino all’onnipresente Torella. E la Bifarini, amica di Matteo Gracis (la cui segnalazione all’Ordine dei Giornalisti per istigazione alla violenza, che abbiamo fatto partire di recente, sta facendo il suo corso).

E, appunto, c’è anche la Fidanza.

Rossella Fidanza.

Ha un suo canale Telegram abbastanza seguito (30k follower): in cui anche lei si vanta di fare la famosa “libera informazione“.

Libera informazione che consiste nel solito assortimento completo di fake news dai canali QAnon, battute sul vaccino siero sperimentale, ed arringhe della sospesa De Mari: quella che aveva trovato la “cura” per l’omosessualità. Che si sa, è una “malattia”.

E pure appelli di dottoresse che vogliono fare ricerche importantissime sui danni da vaccino

Dottoresse che risultano sì laureate in Medicina con specializzazione in Medicina Nucleare, ma di fatto da anni si occupano di ben altro: pure roba un po’ dubbia, al limite della stregoneria, secondo la medicina ufficiale.

Dott.ssa Burzi: Medicina Estetica, Dietologia, Agopuntura e, me voglio rovinà, pure Omeopatia.

Sì, ma perchè stai parlando di sta Fidanza? 

Ne sto parlando perchè la Fidanza, come dice lei stessa nel suo profilo, è nota da molto, moltissimo tempo, ben prima del Covid, per la sua lotta contro il cosiddetto signoraggio bancario: cioè le banche che strozzano i clienti, specialmente gli imprenditori, riducendoli sul lastrico. Video, interviste, apparizioni qui e là, imprenditrice coraggio. C’è di tutto.

Questo è il suo sito, su cui ha scritto fino al 2019, per poi mollare improvvisamente la lotta contro le banche e buttarsi su quella contro il Deep State governato dai massoni. Massoni di cui farebbero parte Biden, che avrebbe “rubato” la presidenza a Trump truccando le elezioni, e Draghi in primis: i quali ci schiacciano economicamente con il finto virus ed uccidono con un vaccino omicida.

Peccato però che uno sconosciuto, a cui va tutta la mia riconoscenza, abbia raccolto una nutrita documentazione su un canale Telegram che ha chiamato “La verità su Rossella Fidanza“.

Da cui risulta che l’impresa della Fidanza, la Traidunionservice.sas, a suo dire ingiustamente strozzata dalle banche e per questo ridotta al fallimento, era in mano a lei ed i suoi fratelli: i quali, nel 2019, sono finiti coinvolti in un’inchiesta per truffa. Da cui sono usciti nel 2020 con una condanna: in buona sostanza si facevano versare acconti per l’acquisto di automobili che in realtà non possedevano.

In più la Fidanza si è a gran voce lamentata del pignoramento dell’abitazione del padre: il quale però, fa notare sempre lo sconosciuto amministratore del canale, risulta proprietario di ben 5 immobili. E quindi viene da chiedersi se la banca cattivona si sia davvero gettata sull’abitazione principale.

C’è tutto, su quel canale: comprese le risultanze catastali e visura camerale dell’impresa fallita. Ed anche il link all’attuale Traitdunion, che forse non ha smesso di esercitare. Io gli articoli li ho salvati: e sono decisamente interessanti.

Ed a questo punto facciamo un piccolo passo indietro, ai quattro articoli precedenti…

A tutta la storiaccia della World Organisation of States ero giunta partendo, nel primo articolo, da un dettaglio infinitesimale sul Curriculum dell‘avv. Antonello Secchi, che mi aveva incuriosita: dichiarava infatti di essere il Ministro della Giustizia di questa misteriosa “organizzazione extraterritoriale”.

Per poi approdare, nel quarto, a tale Giuseppe Catapano: il Rettore di un centro di studi giuridici, l’AUGE, in cui anche l’avv. Secchi è docente. Ed il fatto che Catapano fosse anch’egli avvocato mi ha spinta ad indagare.

Non solo quello, mi ha spinta: ma anche che tutti gli avvocati del centro di studi giuridici di Catapano e Secchi si occupassero di contenziosi bancari e tributari. E ancora: l’avv. Secchi dichiara di essere un socio fondatore del Forum nazionale antiusura bancaria. Anzi, nel suo profilo FB lo diceva fino a qualche giorno fa: adesso non c’è più quello. Però è rimasto altrove, su pagine che ho già salvato (s’inizia ad intuire, adesso, perchè sono partita dalla Fidanza, in questo pezzo?)

Forum presieduto, 9 anni fa, da Domenico Scilipoti, all’epoca fra le file di Forza Italia.

Da Catapano alla Massoneria.

E così sono infine approdata ad Antonio Giangrande, un coraggioso scrittore ed editore in proprio che da anni si occupa di piccoli e grandi complotti e truffe all’italiana, camorra, mafia e massoneria.

Il quale, nel suo “Massenoriopoli: massoneria e potere“, dato alle stampe nel 2016, spiega con dovizia di dettagli chi sia Giuseppe Catapano da Ottaviano (la sede appunto dei corsi dell’AUGE): un signore che si presenta come rettore emerito di un’università di Milano (degli Studi Popolari) già diffidata dal Miur perchè rilascia attestati non validi, ed ha inoltre al suo attivo una condanna, confermata in Cassazione nel 2015, per truffa, falso, bancarotta fraudolenta patrimoniale e documentale. Vicenda in cui erano coinvolti anche personaggi “dubbi” (cosa, quest’ultima, che però Catapano ha smentito categoricamente in questa dichiarazione di suo pugno pubblicata da “Padova oggi” nel 2013: in cui conferma comunque le accuse contro di lui, all’epoca precedenti alla condanna in Cassazione).

Quel che in pratica accadeva era che venivano attirate aziende in crisi fingendo di salvarle per poi costringerle, attraverso prestanome e società fittizie, a cedere gli attivi e fallire.

Catapano è anche presidente del Forum Nazionale Anti usura già citato.

E ci spiega, sempre Giangrande, anche il fenomeno di tutte queste organizzazioni, associazioni, forum vari contro il signoraggio bancario e l’usura: che insomma forse (non tutte certo, perchè il problema comunque esiste) ci marciano un po’ sopra. Pare infatti che alcuni esagerino, nello spingere i propri clienti ad intentare queste cause, redatte anche in modo poco professionale, intasando pure i Tribunali. Cause che spesso quindi vengono perse da clienti già indebitati: ma fanno guadagnare gli studi.

Non è finita.

Fra le moltissime società che si occupano di tutto ciò spicca la JDGroup

La “prima e più importante azienda italiana per la verifica dei rapporti bancari”. Due milioni di euro di fatturato all’epoca del libro (2016): il cui rappresentante Daniele Scandella è Cavaliere Templare e Gran Priore d’Italia, nonchè Cavaliere di Malta.

E guarda qui, nell’ultima riga della sezione “Altri incarichi e titoli onorari” del CV dell’avv. Antonello Secchi (fervente negazionista no-vax, partner del convinto QAnon Max Massimi, oltre che socio fondatore del Forum Nazionale anti usura e Ministro della Giustizia della WOS)… Guarda di che ordine fa parte: Cavalieri di Malta.

In buona sostanza, mettendo insieme tutti questi pezzi, mi viene da fare una riflessione: è forse molto meglio sostenere, per certuni, che il Covid sia una montatura, non esista e sia solo un disegno del fantomatico Deep State? Deep State di cui farebbero parte anche le banche, ovviamente. E fra i vessati dal Deep State, che mentirebbe su virus e vaccini, ci sono naturalmente gli imprenditori, costretti a chiudere durante i lockdown, e che ora si ritrovano con il fiato delle banche sul collo: a chi potranno mai rivolgersi, tutti questi imprenditori, per uscire da debiti ed “interessi” ingiusti facendo causa alle banche?

E perchè, in questo mondo di lotta al “signoraggio bancario” e negazionisti, in molti paiono appartenere agli ordini massonici?

 

Gran finale.

In questo frattempo l’AUGE, nella persona del suo “rettore” Prof. avv. Giuseppe Catapano ha indetto un bando per il reclutamento del personale docente per l’anno accademico 2020/2021.

Bando che, qualora si venisse ritenuti idonei ad insegnare nella prestigiosa accademia, prevede in ogni caso la frequentazione di un corso per diventare formatori degni di tal nome.

Ma per trasmettere virtute e conoscenza nella rinomata AUGE di Ottaviano direi che ne vale la pena no?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

>