Gennaio 26, 2022

No Green Pass del 9 Ottobre: raccontata da Franzoni, Carabella e l’avv. Esposito.

9 min read

Foto Ansa

Proseguo il discorso iniziato sull’ “avvocato” Tommaso Rossini nel precedente articolo: che è propedeutico a questo, se non altro per avere la certezza che il sig. Rossini sia molte, moltissime cose, ma non certo un avvocato. E questo ormai lo sanno da mesi e mesi pure i bambini: a maggior ragione dovrebbero saperlo coloro che si accompagnano a lui.

Ebbene, il 13 Ottobre 2021, cioè quattro giorni dopo la manifestazione No Green Pass di Roma in cui Forza Nuova ha dato l’assalto alla sede CGIL, finito con l’arresto di Fiore e Castellino, sulla pagina FB (ma non solo su quella) del sig. Rossini è andata in onda una diretta di ben due ore: animata da personaggi decisamente interessanti, i quali hanno detto un sacco di cose altrettanto interessanti.

Sotto molti, moltissimi punti di vista: per la totalità dei cittadini, e non solo per i follower dell’ “avvocato” e dei suoi ospiti.

Anzi, già la presentazione di questa diretta era interessante

Dei quattro annunciati mancava all’appello il Dott. Giudice Luigi Gnassi: il quale è un magistrato Onorario di area Civile del Tribunale di Bologna.

Oltre che Presidente del Comitato promotore per la candidatura di Rimini per i giochi Olimpici del 2024. E che possiamo ascoltare in questa intervista del 17 Giugno 2019 su un canale radio Spreaker: in cui discute di criminalità e percezione del suo livello reale nel paese, e sull’uso della paura di un nemico per detenere il potere.  E mi pare tutt’altro che simpatizzante delle politiche sovraniste che danno tutta la colpa ai non italiani.

Mi viene da chiedermi se il dott. Luigi Gnassi fosse davvero previsto come ospite di questo summit di grandi menti. Perchè nè il mattatore Rossini nè gli altri ne fanno mai menzione, non è che partano spiegando i motivi della sua assenza nonostante l’annunciata presenza nel post di poche ore prima: si fanno solo quattro risate, “uè cumpà come và, tutt’a post?” e poi via a discutere.

EDIT: anche se, andando a guardare il profilo FB del Dott. Gnassi, si può ipotizzare fosse stato effettivamente invitato a questa diretta con un finto avvocato, uno vero, e due noti personaggi dal passato e presente piuttosto burrascoso. È infatti schierato apertamente contro il GP e per l’attivazione/potenziamento delle cosiddette cure domiciliari, quindi la linea di pensiero è comune. Ma a quanto pare il 13 ottobre era in silenzio stampa: infatti il 15 ottobre postava così…

 

I partecipanti alla videoconferenza di Tommaso Rossini: Nicola Franzoni, Simone Carabella e l’avv. Beniamino Esposito.

Su Nicola Franzoni ho detto di tutto e di più (modulo “cerca” di questo blog, scrivi Franzoni e ti fai una cultura), quindi passiamo oltre.

  • Simone Carabella
Il CaffèTV

Ospite fisso dei tuffi nel Tevere a Capodanno, una palestra, leader del Partito Nazionale Simone Carabella Terni, un’annosa rivalità con Forza Nuova ed il delfino di Fiore, Castellino: insomma, si contendono la piazza romana di ultra destra. Oggi vanno d’accordo, domani no, dopodomani sono amiconi.

Roma Today
  • L’avv. Beniamino Esposito

Ecco, lui si che è interessante.

A quanto pare è attivo da qualche tempo sul fronte Covid, No Green Pass e affini: con il suo Movimento Nazionale No Green Pass

Open del 17 Luglio 2021

Di Marano, Napoli, iscritto regolarmente all’Albo, sul suo profilo FB lo si trova presente in molte piazze su e giù per l’Italia, prima fra tutte quella di Trieste, ad arringare la folla dai palchi improvvisati ed elargire consigli su come affrontare i lunghi viaggi in treno (ricordo che il Green Pass è un obbligo di legge, sui treni a lunga percorrenza). In privato però, i consigli.

D’altronde l’avvocato Esposito è un esperto di Green Pass, essendo il fondatore (o fra i fondatori) del solo ed unico e vero “Movimento Nazionale No Green Pass”, coperto da copyright.

Io la ricerca di questo copyright l’ho fatta, e su tutte e quattro le principali banche dati disponibili: ma non l’ho trovato.

C’è però da dire che il post dell’avvocato è del 24 ottobre 2021, ed oggi è solo il 30, quindi può starci qualche ritardo nella registrazione a sistema: perciò mi rendo fin da ora disponibile ad integrare l’articolo in questa parte, qualora l’avvocato volesse segnalarmi dove trovare gli estremi del deposito di questo copyright.

Nel frattempo il suo “Sportello dei diritti del cittadino”, nella persona stessa del suo Presidente avv. Beniamino Esposito, raccoglie donazioni per sostenere le cause contro lo Stato, anche di coloro che se no non se le potrebbero permettere: donazioni da effettuarsi tramite bonifico ad un Iban che risulta essere quello di una Postepay.

Cause come questa:

In cui, ammetto, ci ho capito ben poco, solo che ha denunciato Draghi e pure De Luca: probabilmente perchè non sono donna di legge ma di lettere, e la forma espositiva, forse un po’ carente nella punteggiatura e sintassi, mi ha mandata in confusione.

In ogni caso, al di là della questione del copyright e della lingua italiana scritta, ciò che più mi ha colpita dell’avv. Esposito sono le sue condivisioni ed affermazioni: dalle fake news più spinte di Byoblu agli apprezzamenti un po’ forti nei confronti delle cariche dello Stato. Cosa quest’ultima che, insomma, magari non costituirà reato, esistono il diritto alla critica ed al libero pensiero (che io stessa esercito): però sul profilo pubblico di un uomo di legge mi aspetterei toni più contenuti.

Ma veniamo al dunque: e cioè questa famosa diretta, che è il fulcro di tutto l’articolo.

Una diretta che forse era meglio non fare: sbobinatura.

Sono DUE ore due, dunque non si riescono a caricare sul blog: perciò questo è il link del video attualmente ancora presente sulle pagine/profili dei protagonisti. Nel caso dovesse scomparire da lì e qualcuno volesse a tutti i costi spararsi sta maratona video faccia richiesta del file alla mail di questo blog o attraverso il Messenger della pagina FB.

La prima cosa che si nota è che, mentre di Esposito si scrive “avvocato“, Tommaso Rossini è semplicemente Tommaso Rossini (il quale, fra l’altro, da un po’ si è trasferito a Zurigo).

Quindi due sono le cose: o Rossini in questa occasione non ha voluto fregiarsi del titolo di cui, senza averne alcun diritto, si fregia pubblicamente ovunque… oppure qualcuno dei partecipanti non ha voluto compromettersi avvallando il suo millantare la professione. Come se essere lì presenti con lui non facesse testo, o valesse quanto il due a briscola (un conto è se sei un privato semplice cittadino: però se sei avvocato e ti presenti su una piattaforma social con un tizio che, su quella stessa piattaforma, dichiara di esserlo ma non lo è, beh… diciamo che perlomeno fai un po’ la figura più dello sprovveduto che del principe del foro: uno che non controlla neppure le referenze degli interlocutori con cui spende la sua immagine pubblica).

E adesso rullo di tamburi e via con la sbobinatura: ricordo, per non doverlo ripetere fino alla fine dell’articolo, che tutto questo avviene, tutte queste dichiarazioni vengono fatte alla presenza di un avvocato, il quale partecipa attivamente e spesso approva apertamente.

Io commenterò il minimo indispensabile, in corsivo tra parentesi: perchè direi che c’è davvero poco da commentare…

  • Min. 00.07: Rossini “Il Ministro Draghi, lo chiamo così perchè Presidente del Consiglio non lo può essere, se tutte le tesi del dott. Paolo Maddalena sono corrette, perchè l’incarico a Draghi è stato dato da Mattarella, che a sua volta è illeggittimo […], lo ha detto anche il dott. Maddalena in più di qualche video ufficiale, il sig. Mattarella non poteva venire eletto a Presidente della Repubblica perchè a loro volta gli onorevoli non avevevano giurato, erano illeggittimati a votare per il Presidente della Repubblica (ah, niente di meno. E lo dice il dott. Maddalena questo, stando a Rossini?). C’è il dott. Maddalena che si sta occupando di questo insieme ad un pool di avvocati”.

Chi è il dott. Maddalena? È questo signore qui

Vice Presidente Emerito della Corte Costituzionale. Vero eh: non come Rossini. Sovente evocato e annunciato come ospite da Max Massimi: “comunicatore” sulla cui caratura ho già scritto in passato (anche per Max Massimi, modulo “cerca” sul blog).

  • Min. 00.28: Franzoni “Ringrazio Giuliano Castellino, perchè Forza Nuova ha le chiavi di Roma, ha il passpartout, e sono riusciti a farmi entrare, perchè come sa benissimo l’avvocato con cui ci siamo sentiti (e l’avv. Esposito annuisce a confermare) io ho un foglio di via, è obbligatorio dopo che ho pisciato sui muri di Palazzo Chigi […] per me c’è un legame profondo con chi come me (riferendosi a Castellino) da bambino ha militato nel Movimento Sociale e si chiama cameratismo: con questo non voglio difendere il fascismo, ma la parola di un camerata è quella […] sono arrivato a Roma, a Ladispoli, nascosto dentro un furgone”
  • Min. 00.30: Franzoni “Loro hanno il potere, ti possono mettere in cattiva luce […] Stavo guardando in televisione Giorgianni (l’avv. Esposito “sì, lo stavo guardando anch’io”) e l’hanno messo in difficoltà chiedendogli  – Ma lei lo sa che era sul palco con uno che ha il braccialetto elettronico? – (si riferisce ancora a Castellino) e lui era piuttosto in imbarazzo, anche perchè è un magistrato in carica (embè, comprensibile fosse in imbarazzo… infatti la sezione disciplinare del CSM l’ha poi sospeso. Angelo Giorgianni, ex vicepresidente del Consiglio in un Governo Prodi ed oggi fondatore, insieme a Bacco e Tarro, de L’Eretico)
    Foto TGcom24
  • Min. 31.00: Franzoni “Avevo radunato 3000 persone sul Pincio, prima di scendere, che sarebbero scesi nel caso io non riuscivo ad entrare a Roma. Però la guerriglia non andava fatta […] anche perchè voi siete avvocati (voi), mi avete spiegato che se mi beccano (l’avv. Esposito annuisce) […] e il mio avvocato, che è un bravissimo penalista di La Spezia, mi ha detto – Nicola, non penso che le Forze dell’Ordine ti vengano a prendere sul palco e ti portino via, per ragioni di ordine pubblico. Ti vengono a prendere semmai dopo – (forse era meglio però dire al proprio cliente di restarsene a casa, no, visto che ha una Daspo? Per carità, questo è ciò che dichiara Franzoni: capace pure che, nell’elencargli i pro e contro, gliel’abbia detto ma Franzoni abbia poi fatto di testa sua. Sta di fatto che prosegue con…). Questa è la strategia che abbiamo studiato. Io ho anche registrazioni audio dalle camionette della Polizia in cui dicono – Se necessario schiacciateli con i mezzi – (e qui c’è da capire: o è Franzoni che inventa di avere questi audio allo scopo di far passare le Forze dell’Ordine per carnefici nazisti dei poveri manifestanti, oppure tocca chiarire come faccia lui ad avere questi audio registrati all’interno delle camionette della Polizia
  • Min. 00.38: Franzoni “I miei amici sono tutti di Avanguardia, vengo da quell’ambiente lì (ma non voglio difendere il fascismo eh). Per me questo pacchetto (la fantomatica trappola ordita dallo Stato ai danni di Castellino, Fiore, lo scampato Franzoni e tutto il movimento no-vax e no GP) l’ha organizzato il Copasir (Comitato Parlamentare per la Sicurezza della Repubblica), che è presieduto direttamente da Mario Draghi. È un’operazione del PD che controlla i servizi segreti. Sono stati i comunisti”. “Questo è ovvio” rispondono gli altri (vabbè, questo l’ho riportato più che altro perchè era folkloristico).
  • Min. 00.40: Franzoni “se andate a vedere la lettera interna che mi è arrivata ora dalla Questura di Milano […] (l’avvocato annuisce di nuovo) (lettera interna? Dalla Questura di Milano?! l’avvocato annuisce?!)
  • Min. 1.02.00: Franzoni “la nostra strategia era andiamo ad attaccare Landini, lo ricattiamo così lui dichiara lo sciopero generale” (democraticamente)
  • Min. 1.42.00: Avv. Esposito “Io non voglio istigare a delinquere, però…” (nel mezzo di un lungo discorso sul Green Pass e sul fatto che, una volta che un’attività, ad esempio di ristorazione come quella di Franzoni, “tu confermi vero?”, è a posto con i fondamentali, tipo permessi, norme d’igiene, libri contabili etc etc non è che ogni giorno ti arrivino controlli su controlli, non si vede mai nessuno praticamente).
  • Min. 1.50.00: gran finale, Franzoni si rivolge a Rossini con “ascoltami avvocato“. Rossini non lo smentisce. E nemmeno l’avv. Esposito.

Io direi che in questo video c’è sufficiente materiale per porsi più di qualche interrogativo: e porlo alle autorità competenti in materia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

>