Gennaio 26, 2022

Barbara Balanzoni quando faceva la pro-vax.

1 min read

SOTTOTITOLO: sbobinatura creativa di un vecchio inedito video della dott.ssa Barbara Balanzoni, risalente a dicembre 2020, quando allo Spallanzani vennero somministrate finalmente le prime dosi di vaccino.

Ad oggi invece la dottoressa è la reginetta Twitter dei no-vax e dei No GP di Trieste, nonchè pianista eccelsa nel cantarne l’inno da casa.

“Premesso che i no-vax sono persone che normalmente hanno problemi: cioè hanno una tipologia caratteriale piuttosto rissosa …”

“…normalmente sono anche riconducibili ai pentadementi […]”

“[…] Sono persone che io equiparo alle psicosette: c’è un guru, o più di uno, di solito uno […]”

“[…] un giglio magico di santoni che riescono anche ad ottenere denaro, di solito facendo appello alla generosità degli adepti […]”

“[…] E quindi la mia domanda è: era il caso di affidare ad una semplice infermiera tutta quella propaganda sapendo che l’ala dei no-vax avrebbe potuto reagire così? […]”

Correva l’anno 2019
E questo forse spiega il “povera infermiera” dell’inizio: voleva farsi perdonare tutto l’astio passato verso gli infermieri? Non senza ribadire, però, che è solo una “semplice infermiera“.

“[…] Io credo che il problema della persuasione sul vaccino, il problema dell’odio sui social…”

“… dipenda fondamentalmente dagli errori di comunicazione di chi istituzionalmente non ha saputo farla. Soprattutto i vari virologi da salotto […]”

“[…] che piuttosto che dare informazione si sono imposti come i detentori del Sacro Graal“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

>